fact-about-water-fact-10
ohne-hintergrund

Depuratori d´acqua a osmosi inversa

methane-contaminated-drinking-water-confirmed-fracking-wells_95
Family%201_2 water
blue-water-cloudy-sky

Come funziona il filtro d´acqua ad osmosi inversa?

osmosi_1_V2
osmosi_2_V2

Perché un depuratore ad osmosi inversa?

In primo luogo un depuratore non é da considerare un addolcitore come alcuni pensano. Un addolcitore è uno strumento atto ad addolcire l'acqua, ovvero a diminuirne la durezza, termine con cui si indica la concentrazione di sali di calcio e magnesio che precipitando formano le incrostazioni di calcare sulle superfici.  Un depuratore é un sistema di filtraggio meccanico dove attraverso una membrana perforata a Laser con diametro di 0,0001 mm, vengono separati dalle particelle d´acqua tutti i residui e i batteri. All´inizio della depurazione attraverso un filtro sedimentario sono rimossi, dall´acqua del vostro rubinetto, i sedimenti di particelle grossolane quali sabbia, ruggine e contaminanti. Poi dai filtri a carboni attivi sono rimossi i contaminanti organici e materiale microscopico in sospensione nell´acqua. Nella fase finale l'acqua viene purificata attraverso la membrana ad osmosi inversa, di tutti gli inquinanti, sapori e odori quasi fino al 100%. Il cambiamento positivo nella vostra acqua lo verificherete giá dal primo sorso. Valutate la morbidezza dell´acqua pura.
PROFI é semplicissimo da montare. Per mezzo dell´adattatore universale lo potrete allacciare al rubinetto in pochi secondi. Utilizzando poi un meccanismo a leva potrete scegliere tra acqua pura (acqua a osmosi inversa) e acqua di rubinetto.

save_water_4_by_serso

VAI ALLO SHOP

SHOP-BOTTON

Candlelight,_Water_Flame_Fantasy
qualcuno-vuol-darcela-a-bere1
feature-water2LG
rohr

Facciamo luce sulla nostra acqua.

Qualcuno vuol darcela a bere. Acqua minerale, uno scandalo sommerso.

di Giuseppe Altamore  -  (Fratelli Frilli Editori) uscito nel 2003 di 202 pagine

In questo libro non vogliamo affermare che tutte le acque minerali costituiscono un rischio per la salute. Sicuramente esistono delle ottime acque minerali che possono vantare parametri eccellenti. Ma purtroppo ce ne sono molte che non rispettano le severe norme sanitarie internazionali, pur rispettando però alla lettera, la permissiva legislazione.

«E’ molto chiaro che fare affidamento sull’acqua in bottiglia, pensando che solo perché non viene dal rubinetto sia più pura e immune dall’inquinamento, non risolverà affatto i problemi di sicurezza e approvigionamento...... clicca

Meglio bere l´acqua in bottiglia o quella di rubinetto?

ACQUA MINERALE IN BOTTIGLIA

  1. Costi di spesa esagerati ed inutili. Trasporti dal supermercato decisamente perditempo. Nemica dell´ambiente perché comporta costi immensi di produzione (contenitori PET), imbottigliamento e di trasporto. La spesa dell´acqua minerale al supermercato é un abitudine inflittaci dall´industria, é solo un fatto di soldi anche se questa amara verità non la vogliamo capire ed accettare. Gli italiani sono ai primi posti nel mondo per il consumo procapite di acqua minerale in bottiglia. Molti altri l´hanno giá capito. (leggi sotto: “FATTI UNA DOMANDA”)
  2. Se imbottigliata in bottiglie PET (POLI-ETILENE-TEREFTALATO = plastica) assimila plastificanti e, scoperto dalle ultime analisi in Germania (universitá di Francoforte Dottor Martin Wagner - vedi Video  ), anche estrogeni e ormoni a causa delle lunghe permanenze nei contenitori.
  3. L'acqua minerale non è considerata dal legislatore un'acqua potabile, ma come un'acqua terapeutica in ragione di certe caratteristiche fisico-chimiche che ne suggeriscono un uso per fini specifici. Per queste ragioni è consentito alle acque minerali di contenere sostanze come l'arsenico, piombo, boro, manganese , il sodio, il cadmio in quantità molto superiori a quelle invece interdette per l'acqua potabile. (il manganes ad esempio che nei condotti deve rimanere per legge al di sotto dei 50 microgrammi/litro, nell´acqua minerale é regolamentata con 2000/litro  microgrammi ).  SE L´ACQUA MINERALE DOVESSE FUORIUSCIRE DAI CONDOTTI DI CASA DOVREBBE ESSERE CONSIDERATA "IMPOTABILE"  vedi disinformazione-italia   .
     

ACQUA DAL RUBINETTO

  1. Contiene una sostanza tossica ovvero il "cloro" inserito nei condotti per neutralizzare la fauna batterica nociva al nostro organismo. Il cloro é responsabile dei danni al nostro sistema immunitario e ormonale perché converte i fitoestrogeni (estrogeni vegetali che assumiamo mangiando frutta e verdura) e altre sostanze biochimiche vegetali che supportano tale sistema. Inoltre nell´acqua dei condotti coesistono altre sostanze nocive come: ruggine, erbicidi, fosfati, metalli pesanti (piombo, rame), fungicidi, nitrati, nitriti, resti di medicinali, amianto, ormoni, o semplicemente il calcare il quale non é nocivo alla nostra salute ma alle tubature e macchinari casalinghi.
  2. I condotti casalinghi non sono spesso controllati cosí come non sono controllate tutte le sostanze nocive che POSSONO trovarsi nei condotti. Per legge sono solo la quantitá di ca. 40 sostanze su 1400 che devono essere controllate. E le altre????
  3. Falde acquifere ormai colme e ricontaminate di nitrati (pesticidi, erbicidi), ormoni e antibiotici (medicinali) che sopravvivono i filtraggi degli impianti di depurazione. Per  le sostanze contenute ad esempio nella pillola (Etinilestradiolo = estrogeno) per le donne, non esistono valori massimi da dichiarare nelle analisi dell´acqua di condotto.

VAI ALLO SHOP

SHOP-BOTTON

Napoli, inchiesta Usa: acqua avvelenata e zone invivibili

I Virus influenzali si possono trasmettere anche attraverso l´acqua di rubinetto. Giá da molto tempo Wilfried Soddemann ha emanato avvisi in questione.  (In Italiano)

Cosa sono i Rotavirus ?


FATTI UNA DOMANDA

Perchè non ci viene consigliato di bere l´acqua filtrata ad osmosi inversa dallo stato se le acque da condotto e quelle in bottiglia non sono tutte perfettamente salutari e pulite?
Con 60 milioni di abitanti in Italia, contando (solo) una bottiglia a testa, possiamo calcolare, su 60 milioni di bottiglie a ca. 35 Cent per bottiglia, ca. 3.500.000 € di IVA al giorno, mentre sull´acqua da rubinetto arriviamo a ca. 50.000 € di IVA (contando persino 2 bottiglie a testa). .... A buon intenditor, poche parole !!!

E i sali minerali cosí importanti per il nostro organismo ? Vengono filtrati anche quelli ?
All´acqua filtrata per osmosi inversa vengono levati i sali minerali che non sono peró biodisponibili per il nostro organismo ovvero non possiamo assimilarli. Inoltre, se volessimo nutrirci dei sali minerali che si trovano nell´acqua, dovremmo ingerire oltre 200 litri al giorno. L´azione piú importante dell´acqua nel nostro organismo é, e rimane, quella di portare con sé le sostanze nocive fuoriuscendo e non quella di portare nutrimento al corpo. I sali minerali che ci servono per vivere li ingeriamo attraverso gli alimenti.

Perché tutto questo accanimento contro i depuratori a osmosi inversa???
Purtroppo é ancora e solo il denaro, quello che governa il mondo. Tutto ció che vá a scapito del guadagno, anche se talvolta non combacia con l´interesse della salute del nostro organismo, viene sistematicamente sopresso. Per questo motivo Vi invitiamo cordialmente a leggere attentamente questo servizio: “PROCESSO AI DEPURATORI A OSMOSI INVERSA O CONTROLLO MENTALE PREVENTIVO ?

Conclusione
Se non vogliamo fungere da filtri umani a costo della nostra salute, dobbiamo arrangiarci noi stessi a salvaguardarci e a premunirci organizzando un filtro a osmosi inversa a casa propria, cosí come giá stanno facendo gli americani da molto tempo, per ottenere la nostra sorgente privata di H²O pura e pulita.


URANIO nell´acqua che beviamo.  Nelle acque minerali in commercio non sono d´obbligo le esposizioni nelle etichette dei valori minimi di uranio contenuto cosí come altre 1360 sostanze. Solo ca. 40 devono essere specificate per legge e dichiarate nelle etichette. Purtroppo nel frattempo i valori dell´uranio nelle acque da rubinetto cosí come nelle falde acquifere é salito in alcune regioni a limiti che sono pericolosi per il nostro organismo. Per il momento stiamo bevendo acque con contenuti di Uranio di circa 10 microgrammi per litro. In Germania hanno abbassato il valore massimo a 2 microgrammi. Per i bambini il valore di Uranio nell´acqua non deve superare i 2 microgrammi per litro. Molti medici sono del parere che anche i 2 microgrammi per i bambini siano giá troppo nocivi ai loro reni. I concimi fosfatici per l´agricoltura e orticoltura sono i primi corresponsabili per valori eccessivi di Uranio nelle falde acquifere. (vedi sotto il Video della televisione tedesca ZDF - traduzione prossimamente)

VAI ALLO SHOP

SHOP-BOTTON
call-center

Contatti 00498196-206756
ore 09:00 – 14:00     
e-Mail


Bambusstrasse.de  -  Weilheimerstrasse 9 - D 86932 Pürgen OT Lengenfeld  Tel: 0049-8196-206756  Fax: 0049-8196-8579990   eMail

Logo SaiCosaMangi TV

.....